I SOLDATINI DI FRITZ

60,00 / unità
Prezzo comprensivo di IVA, più consegna



Diploma di merito alla VII Edizione del Concorso Nazionale di  Composizione di una Marcia per Banda "Massimo Boario"

Brano di carattere descrittivo, elegante, ottimista ed orecchiabile. 

"Il brano si ispira ad un episodio dei due fratellini Clara-Marie e Fritz nel balletto dello
schiaccianoci di Cajkovskij . L’inizio della marcia riproduce il momento in cui, allo scoccare
della mezzanotte, cominciano ad apparire dei topolini nella stanza di Clara-Marie. Il trio
evoca il momento in cui i soldatini di Fritz escono dalle loro scatole per scontrarsi con i
topolini, dando vita ad una battaglia nel “grandioso”. La parte finale evoca il momento
della sconfitta dei topolini, volgendo la battaglia a favore dei soldatini."

ASCOLTA

copertina_I_Soldarini_di_Frtiz_page-0001

I_soldatini_di_Fritz-_partitura_pages-to-0001

I_soldatini_di_Fritz-_partitura_pages-to-0002

I_soldatini_di_Fritz-_partitura_pages-to-0003

CURRUCULM DELL'AUTORE

Mario Gagliani: è diplomato in Composizione, Direzione d’orchestra, Musica Corale e Direzione di coro e Strumentazione per banda. Ha conseguito, inoltre, il Diploma di Alto Perfezionamento in Direzione d’orchestra, con il Maestro Donato Renzetti, presso la Scuola superiore di musica dell’Accademia di Pescara, con il massimo dei voti.

Come compositore è autore di musica sinfonica, da camera, musica per symphonic band, e i suoi lavori sono eseguiti in Italia e all’estero. Vincitore di concorsi di composizione, alcuni suoi lavori sono stati inseriti come brani d’obbligo nei concorsi.

Parallelamente alla composizione, si dedica alla direzione d’orchestra lavorando con orchestre e orchestre di fiati italiane. Nel 1998, vince il premio “Maurizio Rinaldi” assegnato al miglior allievo della classe di Direzione d’orchestra al Conservatorio di Santa Cecilia in Roma. Grazie a questo premio, debutta in pubblico con la direzione dello Stabat Mater” di A. Dvorak per soli, coro e orchestra, nella Sala Accademica del conservatorio di S. Cecilia in Roma. Successivamente, dirige “El retablo di maese Pedro” di De Falla, La serva padrona” di G.B. Pergolesi, la “Traviata” di G. Verdi ecc…

Nel 2000, vince il concorso per titoli ed esami quale Vice-Direttore della Banda Centrale della Marina Militare, dirigendo in Italia e all’estero (Auckland (Nuova Zelanda), Il Cairo, Alessandria d’Egitto ecc.). E’ stato membro di giuria in concorsi nazionali e internazionali di composizione e composizione per orchestra di fiati e ha tenuto corsi per direttori d’orchestra e di banda.

All’attività di compositore e di direttore d’orchestra, alterna un’intensa attività cameristica, come accompagnatore al pianoforte, vincendo alcuni concorsi (Lauri Volpi di Latina, ecc.).

Svolge, anche, attività di ricerca nei settori dell'analisi e della teoria musicale e nella storia della composizione. Scrive analisi musicali sulla rivista musicale “Il Pegaso”.

Nel novembre del 2018 è stato invitato come rappresentante per l’Italia al “Festival de la Habana -Cuba, dove gli sono stati eseguiti alcuni suoi lavori e dove ha svolto delle conferenze al “Colegio Universitario San Gerònimo.

Nell’aprile 2019 tiene una masterclass all’ “International workshop for student of composition” alla National Academy of music “Pantcho Vladigerov” di Sofia (Bulgaria).

Nel 2002, vince il concorso a cattedre, per titoli ed esami, della classe di Composizione insegnando al Conservatorio di Salerno e di Perugia. Attualmente insegna Composizione al Conservatorio di Latina e al Saint Louis College of Music di Roma.

 

Cerca anche queste categorie: Home page, In vetrina, Brani originali da concerto